Close Search
Post image

Faux Calligraphy: tutto quello che c’è da sapere

Cos’è la faux calligraphy

Attenzione, perché la traduzione letterale ‘falsa calligrafia’ del termine inglese può trarre in inganno! Infatti, nel mondo dell’hand lettering, la ‘faux calligraphy’  racchiude mille e più modi per realizzare delle scritte originali. Si tratta di tecnica che non richiede grandi competenze calligrafiche e utilizza strumenti facili da reperire e economici, come una semplice matita o una comune bic.

pencil lettering faux calligraphy
Scritta realizzata con una matita e la tecnica della faux calligraphy per riprodurre l’effetto tipico della calligrafia classica

La Faux calligraphy, conosciuta anche come fake calligraphy, consiste nell’imitare l’effetto grafico della calligrafia, dato dal contrasto tra tratti sottili e spessi all’interno delle lettere, utilizzando gli strumenti di scrittura più disparati. In estrema sintesi, questa tecnica imita l’effetto della calligrafia (da qui l’aggettivi “falsa”) senza l’impiego del pennino.

Infatti, molti stili della calligrafia classica si basano sul contrasto tra i tratti sottili e spessi che compongono le varie lettere e gli eventuali tratti decorativi, sfruttando le potenzialità del pennino che, a seconda della pressione esercitata, può rilasciare più o meno inchiostro. Nella Faux Calligraphy questo effetto viene “falsificato” raddoppiando i tratti discendenti in modo che appaiano più spessi di quelli ascendenti. La regola fondamentale da ricordare è questa: i tratti ascendenti (quelli creati dal movimento della penna verso l’alto) restano sottili, mentre i tratti discendenti (quelli creati dal movimento della penna verso il basso) sono raddoppiati e quindi più spessi.

faux calligraphy
Ecco un altro esempio di scritta realizzata con una semplice matita e la tecnica della faux calligraphy alternata allo stampatello.

Mettiti alla prova con la faux calligraphy

Eccoti spiegato passo, passo come iniziare!

  • Disegna la parola con una matita, una bic o un semplice fineliner, nello stile corsivo dell’hand lettering che più ti piace. Presta attenzione a tracciare le lettere non troppo ravvicinate e a lasciare gli “occhielli” (le parti tondeggianti) abbastanza larghi (ad esempio nelle lettere come la h o la l);

tutorial faux calligraphy

  • A questo punto raddoppia tutti i tratti discendenti tracciando una seconda linea con il fineliner. Ricordati di tracciare il secondo tratto  sempre dalla stessa parte del tratto base:  quindi, se raddoppi il primo tratto a destra del tratto originario discendente, continuerai a farlo anche per ogni altra lettera sempre a sinistra del tratto base;

faux calligraphy

  • A questo punto puoi decidere di riempire lo spazio che si è creato tra i due tratti paralleli semplicemente con l’inchiostro, così da ottenere un tratto spesso, oppure puoi aggiungere elementi decorativi ovvero utilizzare un colore diverso rispetto al resto della scritta.
faux calligraphy
risultato finale

 

Cosa aspetti? Ora tocca a te!

Prendi in mano un foglio di carta e la prima penna che trovi e prova anche tu a realizzare una scritta con la tecnica della faux calligraphy!

Vuoi condividere questo articolo?

ALTRI ARTICOLI DI CHIARA
Armocromia: la disciplina che ci aiuta ad avere il guardaroba perfetto Armocromia: la disciplina che ci aiuta ad avere il guardaroba perfetto
Carta Scrap e colore Armocromia: la disciplina che ci aiuta ad avere...
Guarda
I 3 borghi più colorati della Toscana I 3 borghi più colorati della Toscana
Carta Scrap e colore I 3 borghi più colorati della Toscana
Guarda
Journaling: cos’è e come iniziare Journaling: cos’è e come iniziare
Carta Scrap e colore Journaling: cos’è e come iniziare
Guarda
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com