Close Search
Post image

Riparare abiti: il risparmio si cuce a mano

Sostenibilità: si parla spesso di risparmiare benzina, gas, acqua… per avere uno stile di vita più economico e sostenibile ma dobbiamo anche riparare abiti! Sì, perché l’industria della moda è uno dei settori con maggiore responsabilità del consumo insostenibile di risorse, dell’inquinamento e quindi del cambiamento climatico, e di tutto quello che ne consegue.

Movimenti come quello della Fashion Revolution o campagne come quella di Abiti Puliti portano avanti questo tema a livello nazionale e globale con azioni collettive di vario genere ma è fondamentale come cittadin* del mondo esserne tutt* consapevol* e agire di conseguenze, è davvero sempre più importante fare scelte quotidiane consapevoli.

Per una moda sostenibile, in ogni senso

Per il benessere del pianeta e quindi anche nostro ma anche, a livello più pratico e immediato, per la felicità del nostro portafoglio, dovremmo sempre chiederci cosa fare degli abiti con qualche difetto, dovuto magari a qualche danno (un buco o una macchia, ad esempio), prima di rinunciarci e cestinarli…

In un mio precedente articolo dal titolo “Refashion: 5 consigli per rivoluzionare l’armadio!“, ti racconto come riciclare abiti con la tecnica del refashion. Ma a volte poi basta davvero poco, solo ago e filo per risparmiare un sacco di soldi e rimettere in vita un vecchio capo!

Scegliere di riparare abiti è anche una scelta civica. E per fortuna questa scelta è davvero facile da compiere: puoi farlo anche se non possiedi una macchina per cucire in casa. Come? A mano! 😉

Materiali e strumenti per riparare abiti: forbici, filo, bottoni e aghi

 

Riparare abiti a mano

Ecco 5 cose che puoi aggiustare a mano semplicemente con ago e filo. Ne gioveranno sia le tue tasche che il nostro pianeta!

  1. Buchi e strappi: con ago e filo, usando magari qualche piccolo trucco per non far vedere il nodo.
  2. Il pantalone elegante: usando l’orlo invisibile a mano (a proposito, sapevi che puoi farlo anche a macchina?)
  3. I bottoni: puoi riattaccarli in modo saldo e veloce, per non lasciarli più scappare!
  4. Una macchia: la cara vecchia toppa ovvero puoi attaccarci un bel decoro cucito a mano, con quello che io chiamo “il punto decoro”.
  5. Una cerniera al volo: si sa, a macchina durerà di più, ma con il punto indietro puoi andare ad attaccare una cerniera in modo resistente!

Ti ho convinto? Se a questo punto cerchi un minicorso per imparare a cucire e riparare i tuoi abiti a mano, CucitoAmano fa al caso tuo! Se invece sei interessata a ripararli a macchina e vuoi approfondire, iscriviti alla mia MASTERCLASS GRATUITA su come realizzare un orlo invisibile a macchina. 

Mi trovi dietro lo schermo, a presto! 😉

Vuoi condividere questo articolo?

ALTRI ARTICOLI DI SERENELLA
Refashion bimbi: decorare una macchia Refashion bimbi: decorare una macchia
Cucito e filato Refashion bimbi: decorare una macchia
Guarda
Decorazione di Natale a zero spreco! Decorazione di Natale a zero spreco!
Cucito e filato Decorazione di Natale a zero spreco!
Guarda
Cartamodelli senza calcoli? Cartamodelli senza calcoli?
Cucito e filato Cartamodelli senza calcoli?
Guarda
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com