Close Search
Post image
decor transfer , decorazione del mobile , restyling , Tecniche decorative
30 Settembre 2022
Tutorials By

Decorazione di un comodino con il restyling del marmo

Vi siete mai chiesti quali materiali si trattano con i colori? Le mie allieve lo chiedono spesso durante i corsi di restyling del mobile.  É una domanda lecita, alla quale io rispondo: ‘anche il marmo si trasforma!’. L’aspetto innovativo dei colori gessosi è che si possono rinnovare tutti i materiali, a partire dal legno già trattato, a quello grezzo a poro aperto, dalla plastica al ferro, dal vetro allo specchio, e anche materiali difficili come la formica, il metallo e, come vi ho anticipato, anche il marmo, che sarà protagonista del mio progetto. Continua a leggere per scoprire il risultato finale del restyling di un comodino!

Restyling di comodino con dettaglio in marmo

Trattare il marmo ha un grande vantaggio: il lavoro si alleggerisce del noioso passaggio della carteggiatura preventiva dei materiali. Inoltre, non abbiamo più bisogno di ulteriori tipologie di prodotto, tipo l’aggrappante (cosi detto anche Primer) prima di passare alla stesura del colore prescelto.

Su superficie perfettamente sgrassata e detersa, si può stendere direttamente il colore su qualsiasi superficie ottenendo già dalla prima mano un’ottima resa e copertura.

restyling mobili
Prima del restyling

Un’altra vantaggiosa caratteristica dei colori gessosi è la perfetta resistenza all’usura e all’utilizzo del mobile, per non dimenticare il fatto che permettono agevolmente di rinnovare e adattare il complemento d’arredo alle tendenze e agli stili più  “IN” del momento.

restyling mobile
Dettaglio in marmo

Quindi in questo tutorial vi presento il restyling di un vecchio comodino dismesso di Maddalena, che voleva svecchiarlo ed alleggerirlo. Il suo desiderio era di coprire il marmo rovinato con il colore per poterlo rinnovare con una decorazione decisamente più contemporanea, grintosa e ricca di personalità.

restyling mobile
Dopo il restyling

Cosa serve

  • Colori gessosi Shabby Chalk (Decorlandia): nero lavagna, petrolio, latte;
  • Decor Transfer (Redesign with Prima): ”Lovely Ledger”;
  • Pennelli piatti grandi e piccoli;
  • Patina Antichizzante : Cenere (Decorlandia);
  • Forbice, scotch carta, stracci di cotone;
  • Phon;
  • Carta vetrata da 240 gr e da 150 gr;
  • Finitura : X-Protect satinata (Decorlandia)
    con pennello per finiture a setole morbide

Il procedimento di restyling

  1. Lavare e sgrassare accuratamente il comodino e il marmo con acqua, ammoniaca e bicarbonato;
  2. Stendere due mani del colore “ Nero Lavagna”, distanziate da almeno 4 ore una dall’altra. Sul marmo è preferibile stendere almeno 3 mani di colore, sempre distanziate per una corretta asciugatura;
  3. Stendere il colore Petrolio cercando di non coprire completamente il fondo nero ma cercando altresì di tirare bene il colore e creare un fondo disuniforme e screziato. Se necessario usare il phon  anche se sarebbe consigliabile lasciare asciugare sempre il colore in modo naturale;

    pittura shabby
    Stesura colore Petrolio (Shabby Chalk)
  4. Stendere successivamente il colore Latte con la Tecnica Dry Brush: con un pennello leggermente rigido e asciutto intingere poco le setole nel colore ma scaricare molto molto bene il colore in eccesso sul bordo del barattolo. Realizzare la stesura colore in piccole zone alla volta (ipoteticamente di 20 cm alla volta) per riuscire a tirare e sfumare bene il colore creando una sorta di velatura che lasci intravedere i colori sottostanti (decapatura a 3 colori);

    dry brushing
    Dry Brush: Stesura colore Latte
  5. Carteggiare ad avvenuta asciugatura (dopo circa 30 minuti) tutto il comodino con la carta vetrata da 240 di grammatura e successivamente con quella da 150 nei punti dove si vuole evidenziare maggiormente l’usura e per realizzare una decapatura ad effetto più logorato.
    Si consiglia di non carteggiare troppo energicamente la zona del marmo in quanto rispetto al legno rimane sempre una zona più delicata.
    Asportare perfettamente la polvere da tutto il mobile;

    decapatura mobile
    Decapatura a 3 colori
  6. Studiare il progetto valutando la composizione del Decor Transfer Redesign: “Lovely Ledger”;

    Studio Progetto
  7. Tagliare il transfer facendo attenzione a non staccare il foglio bianco di protezione sottostante e creare una composizione armoniosa e in equilibrio sia nella parte superiore che nella parte frontale del comodino;

    Fase di trasferimento Decor Transfer
  8. Studiato accuratamente il progetto, incominciare pezzo per pezzo a trasferire le immagini prescelte: staccare la parte sottostante bianca e incollare la parte superiore del transfer nella superficie desiderata che aderirà e si incollerà perfettamente. Con la palettina in dotazione, trasferire il decoro grattandolo da sopra fino al suo completo trasferimento. Continuare cosi per tutta la composizione del transfer;

    restyling mobile
    Uso della Palettina in dotazione
  9. Realizzare una patinatura con la patina color Cenere (Decorlandia)  per creare degli effetti tridimensionali e chiaro-scurali pur mantenendo evidenti i colori sottostanti (la patina conferisce una sorta di velatura che non va a coprire i colori sottostanti ma li va ad enfatizzare). Con un pennello piccolo si possono creare delle sfumature vicino alle decorazioni transfer e nei punti di maggiore profondità;

    restyling mobile
    Realizzazione effetti chiaro-scurali
  10. Solo dopo due giorni (48 ore), stendere la vernice opaca o satinata su tutto il mobile con il pennello apposito a setole morbide per realizzare una finitura che proteggerà il mobile dall’utilizzo e dall’usura. Attenzione: sui transfer si consiglia di diluire la vernice del 15% circa con acqua. Ci siete, bravi!
    restyling mobile
    Vista di lato

    restyling mobile
    Dettaglio parte inferiore