Close Search
Post image
14 Maggio 2023
News By
abilmente date primavera 2024

Spunti per i tuoi fai da te creativi dall’ultima Milano Design Week

Nuovi pattern e temi evergreen, colori di tendenza, materiali da provare, allestimenti wow… se come me pensi che gli stimoli per i tuoi fai da te creativi non siano mai troppi, allora seguimi in questa carrellata di spunti per immagini direttamente dall’ultima edizione targata 2023 della Milano Design Week.

Salone del Mobile, e Fuorisalone soprattutto, quest’anno si sono moltiplicati in centinaia di proposte con eventi e location che hanno reso sovrumana la possibilità di testimoniarli tutti. Tocca quindi farne una parziale e non esaustiva selezione. Non possiedo ancora il dono dell’ubiquità e dovrai accontentarti di quel poco che sono riuscita a documentare e fare mio. Pronto ad accompagnarmi in questo frenetico tour? Vieni con me!

Black and white, righe e zig zag

In occasione della Milano Design Week, l’azienda svizzera famosa da oltre 50 anni per la produzione della sua iconica linea di mobili modulari USM Haller che dall’ufficio ha conquistato tutte le stanze di casa, ha presentato nel negozio di bici Rossignoli, in centro a Milano, una limited edition di questo suo must.

USM-Haller-zig-zag-claudia-comte

A firmarla la famosa artista svizzera Claudia Comte che propone sulla superficie dei moduli di USM Haller un giocoso pattern a zig zag in bianco e nero che alleggerisce il rigore dello schema modulare. Questa collezione limitata, abbinata alla decorazione artistica di skateboard, finanzierà un progetto sociale in Giordania.

USM-Haller-zig-zag-claudia-comte

Ancora righe in black and white, ma questa volta dritte come fusi, nel più classico dei classici, per i tessili che rivestono questo studiato incastro in nicchia, ottimo per sistemare in un’unica parete ben quattro comodi letti. L’allestimento in fiera Rho, al Salone del Mobile. Non chiedermi il brand dello stand, a volte si scattano foto a raffica per non lasciarsi sfuggire lo spunto e si scorda di segnarsi il nome 😅!

strisce-bianco-e-nero-salone-mobile-milano-2023

Distillato di tendenze, questo allestimento nello stand di Momenti in fiera Rho a Milano unisce il total look stile “scatola” di una wallpaper (e già la carta da parati in sé rappresenta un consolidato trend nell’arredo degli ultimi anni) che avvolge tutto, dal pavimento alle pareti, ma anche mobili e complementi, al tema jungle, anche questo un tormentone che non sembra aver ancora esaurito il suo appeal, il tutto tenuto insieme dall’intramontabile e instancabile bianco e nero.

wallpaper-black-and-white-jungle-salone-mobile-milano-2023

Una wallpaper contemporanea che sfrutta le potenzialità espressive della grafica e della stampa digitale con esiti wow.

wallpaper-black-and-white-jungle-salone-mobile-milano-2023-dettaglio

Colore protagonista

Stanco di tutto questo black&white? Voglia di una bella botta di colore? Le idee e proposte su questo fronte dalla Milano design week 2023 non sono di certo mancate.

Torniamo al Fuorisalone, nello store monomarca di Lanerossi a Milano è stata presentata la nuova linea “Campanule” in collaborazione con la designer Elena Salmistraro.

campanule-lanerossi-elena-salmistraro

Cuscini e plaid reinterpretano la forma di questi fiori primaverili attraverso una combinazione di elementi geometrici ottenuti fondendo linee fluide e morbide con un segno più rigido e, a tratti, spigoloso che lo rendono unico e contemporaneo.

Una cucitura a punto cavallo, in un verde brillante, orla e impreziosisce tutti i bordi facendo da contrappunto alle tonalità scelte per il plaid e i cuscini, dal viola intenso fino al rosa tenue.campanule lanerossi elena salmistraro

Come dei giganti marshmallows… lo stand di Roche Bobois al Salone Internazionale del Mobile di Milano è stato interamente progettato dall’artista Joana Vasconcelos, per presentare l’ultima coloratissima collezione indoor/outdoor che firma per il marchio: Bombom. Divani, tappeti e cuscini dalle forme fluide, sinuose e organiche. Vasconcelos ha tratto la sua ispirazione cromatica dalle facciate color pastello delle vecchie case di Lisbona, nuance che si fondono al tramonto.

roche bobois salone mobile milano stand bombom

E se il colore fosse dato dalla fonte luminosa più che dall’oggetto in sé? Ammira questo “rosso Cassina” che ha pervaso ogni ambiente di palazzo Broggi, che per il Fuorisalone ha ospitato anche nei suoi suggestivi ipogei, nel caveau di questa ex banca, la mostra “Echoes: 50 years of iMaestri“.

mostra cassina fuorisalone i maestri caveau

Curata da Patricia Urquiola, designer di fama mondiale e art director di Cassina, l’installazione permetteva di riscoprire alcuni tra i pezzi più iconici: dalla sedia Superleggera di Gio Ponti alla chaise longue di Le Corbusier, P. Jeanneret, C. Perriand, dalla libreria Veliero di Franco Albini al divano Maralunga di Vico Magistretti.

mostra-cassina-fuorisalone-i-maestri

Oriente & tatoo

Dal prodotto, ci spostiamo anche in questo caso alla “confezione”, all’allestimento, che al Salone del Mobile si contende la scena da protagonista con arredi e complementi. Come nel caso del maxi stand di Maxalto, oltre 600 metri quadri trasformati in una sorta di galleria dall’art director Antonio Citterio grazie alle alte pareti luminose in carta di riso che hanno suddiviso con eleganza lo spazio in tante stanze in cui i prodotti più iconici del marchio dialogavano con oggetti preziosi e opere d’arte.

maxalto-stand-salone-mobile-milano-2023

Nel Fuorisalone l’Oriente con la sua estetica e suggestioni ritorna a due passi dal Duomo a palazzo Giureconsulti, sede dell’evento “Masterly” che mette in mostra il design olandese. Qui, con le creazioni “Bouke de Vries” di Sebastiaan Brajkovici i tipici vasi Ming in porcellana bianca con decorazioni blu sono esposti, scomposti e ricomposti anche in vasi-teche di vetro.

Bouke de Vries Sebastiaan Brajkovic fuorisalone Masterly

E che dire, se non wow, per le rinomate ceramiche blu di Delft, attualissime più che mai grazie a collaborazioni con artisti del calibro di Henk Schiffmacher che decorano, anzi, “tatuano” dei classici vasi come corpi di contemporanei marinai.

ceramiche-royal-delft-Henk-Schiffmacher

La lista di spunti sarebbe ancora lunga, ma non voglio annoiarti qui con un articolo troppo lungo e allora, dopo questo “antipasto” in cui spero di avere stuzzicato la tua curiosità ti aspetto nelle mie storie in evidenza su Instagram per continuare questo viaggio tra le idee e gli stimoli per i tuoi fai da te creativi direttamente dall’ultima Milano design week 2023.


Hai trovato utile questo articolo? Fammi sapere nei commenti se ti è stato d’ispirazione.

Un caro saluto e, alla prossima, ciao ciao!

Gloria Cesarotto (team Be-A, blogger di Casa con Svista, IG @casaconsvista)

Vuoi condividere questo articolo?

ALTRI ARTICOLI DI BE
Berlino: mercatini di Natale e stelle di Herrnhut Berlino: mercatini di Natale e stelle di Herrnhut
Decorazione Berlino: mercatini di Natale e stelle di Herrnhut
Guarda
Libri sul “fai da te” da regalarsi o regalare Libri sul “fai da te” da regalarsi o regalare
Cucito e filato Libri sul “fai da te” da regalarsi o...
Guarda
Lavorazione della resina: guida completa per creare bijoux e accessori unici Lavorazione della resina: guida completa per creare bijoux e accessori unici
Bijoux e Accessori Lavorazione della resina: guida completa per...
Guarda
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com