Close Search
Post image
6 Dicembre 2023
Storie creative By
abilmente date primavera 2024

Murales floreali per facciate di case sognatrici

Con il progetto “Paint the world”, la designer ed illustratrice Audrey Smit (conosciuta su Instagram da oltre 90.000 follower come @ThisLittleStreet) colora intere facciate di case con romantici murales floreali.

Il suo desiderio è quello di “creare luoghi dove i fiori crescono grandi come alberi” e davanti ai quali “tutti possano sentirsi bambini, indipendentemente dall’età”; la missione che dà al suo lavoro di creativa, è quella di spargere “immaginazione e pensieri felici” attraverso cose colorate e stravaganti.

La mente creativa dietro questi murales floreali

Audrey Smit è cresciuta in un piccolo villaggio della Francia e poi ha iniziato a girare per il mondo, fermandosi a vivere per un po’ di tempo in vari paesi: dall’Arizona all’Irlanda, passando per il Pacifico nord occidentale e la Danimarca. La sua creatività è quindi influenzata da diverse culture, paesaggi naturali e umani.

Oggi Audrey vive a Berkeley, in California, con suo marito e quattro bambine. Con il brand This Little Street lavora un po’ come illustratrice e un po’ come designer di interni (ed esterni), con l’intenzione di portare colore e gioia nella vita di più persone possibili, attraverso prodotti e progetti “che possano far sorridere chiunque li guardi”.

Paint the world

“Paint the world” nasce nel 2018 come progetto digitale: Audrey ha iniziato a condividere sul suo account Instagram fotografie di facciate [un trend riassunto nell’hashtag #facade che da anni funziona molto bene su questo social media] realizzate da altre persone [solitamente Instagrammers con una certa notorietà] e da lei “photoshoppate” con pattern floreali che di solito disegna (soprattutto) per carte da parati.

Un’idea inizialmente estemporanea ma dato il riscontro travolgente e oltre diecimila “Mi piace” al primo post della fortunata serie, ha iniziato a ricevere varie proposte di collaborazione e quindi ha deciso di portare avanti il progetto… anche nella realtà “analogica”!

Secondo la designer, il successo davanti questa trasformazione digitale di normali abitazioni in straordinari angoli urbani o paesaggistici dimostra la necessità comune di trovare unicità nella quotidianità.

Questa pratica creativa diventata quasi un rituale. L’intenzione, quella di ispirare altre persone offrendo nuove possibilità d’immaginazione, colore e gioia nella vita di tutti i giorni, rompendo le regole della “normalità”.

Dal virtuale al reale

Da questa proposta digitale, sono nate molte richieste e qualche anno più tardi, nella primavera del 2022 c’è stato il passaggio dalla bacheca di Instagram alla realtà materica, fatta di cemento e mattoni, vernici e pennelli: Audrey ha così dipinto la prima casa, a Calvados, in Normandia, nella sua Francia. E da lì non si è più fermata!

Qui puoi vedere un piccolo video dell’illustratrice all’opera.

Anche noi, da quando abbiamo scoperto questo progetto, sogniamo murales floreali sulle facciate di tutte le case!

A te piacerebbe far disegnare e colorare anche la tua da Audrey? 🙂


A cura di Elena Mazzoni Wagner | Be-A staff

Vuoi condividere questo articolo?

ALTRI ARTICOLI DI BE
Berlino: mercatini di Natale e stelle di Herrnhut Berlino: mercatini di Natale e stelle di Herrnhut
Decorazione Berlino: mercatini di Natale e stelle di Herrnhut
Guarda
Libri sul “fai da te” da regalarsi o regalare Libri sul “fai da te” da regalarsi o regalare
Cucito e filato Libri sul “fai da te” da regalarsi o...
Guarda
Lavorazione della resina: guida completa per creare bijoux e accessori unici Lavorazione della resina: guida completa per creare bijoux e accessori unici
Bijoux e Accessori Lavorazione della resina: guida completa per...
Guarda
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com